pensione di invalidità

Pensione di invalidità: è pignorabile?

Il pignoramento della pensione è una procedura che può avvenire quando il pensionato ha dei debiti nei confronti di un soggetto creditore. Quest’ultimo ricorre al cosiddetto pignoramento presso terzi, e quindi pignora dei crediti che il suo debitore vanta, a sua volta, da un altro soggetto: spesso l’altro soggetto, il terzo, è l’INPS e il creditore si chiede se la pensione di invalidità sia o non sia pignorabile.

La pensione di invalidità

Quando si parla di pensione di invalidità, ci si riferisce all’assegno di prestazione previdenziale che una persona fisica, a fronte di particolari requisiti, percepisce mensilmente.

Il lavoratore invalido, che percepisce un assegno di invalidità, deve avere versato almeno 5 anni di contributi, di cui 3 almeno nell’ultimo quinquennio.

L’assegno di invalidità civile INPS può essere pignorato dal Fisco e/o da qualsiasi altro creditore?

La pensione di invalidità e la pensione di inabilità sono pignorabili. L’assegno sociale non è pignorabile, così come la pensione di invalidità civile.

Infatti, considerato che l’importo della pensione di invalidità si calcola in ragione dei contributi versati, va da sè che la pensione di invalidità sia pignorabile.

Lo stesso accesso alla pignorabilità spetta dunque anche alla pensione di inabilità che segue ugualmente una logica previdenziale.

Quale importo può essere pignorato?

La pensione di invalidità è dunque pignorabile, ma con delle limitazioni. Esiste infatti un limite alla pignorabilità dell’importo mensile, come regolamentato dall’art. 545 del Codice di Procedura Penale.

In base a quanto espresso dalla Legge, le somme percepite a titolo di pensione (di invalidità o di inabilità, riconosciuta in base ai contributi versati) sono pignorabili entro un limite che corrisponde ad 1,5 volte l’assegno sociale, che nel 2020 è di € 459,83 mensili.

La parte eccedente tale importo viene pignorata secondo le seguenti regole:

  • nella generalità dei casi si procede al pignoramento di 1/5 dell’eccedenza;
  • nei restanti casi, si procede al pignoramento di 1/5, 1/7 oppure 1/10 in base all’ammontare della pensione.

Quali sono i casi di impignorabilità?

Discorso differente, invece, spetta a chi percepisce la pensione di invalidità civile che rientra tra i sussidi assistenziali. In tal caso, la prestazione non può essere pignorata in alcun caso e rientra tra le condizioni di impignorabilità descritte dal Codice di Procedura Civile. Lo stesso dicasi per l’assegno di accompagnamento che non può essere pignorabile in quanto rientra tra le forme assistenziali.

Per maggiori informazioni, chiama subito TUTELA DEL CREDITO al +393661674170 oppure compila il modulo contatti che trovi cliccando qui

TUTELA DEL CREDITO ha piena operatività in tutti i Comuni delle seguenti Provincie:

AgrigentoAlessandriaAnconaAosta
ArezzoAscoli PicenoAstiAvellino
BariBarletta-Andria-TraniBellunoBenevento
BergamoBiellaBolognaBolzano
BresciaBrindisiCagliariCaltanissetta
CampobassoCarbonia-IglesiasCasertaCatania
CatanzaroChietiComoCosenza
CremonaCrotoneCuneoEnna
FermoFerraraFirenzeFoggia
Forlì-CesenaFrosinoneGenovaGorizia
GrossetoImperiaIserniaLa Spezia
L’AquilaLatinaLecceLecco
LivornoLodiLuccaMacerata
MantovaMassa-CarraraMateraMedio Campidano
MessinaMilanoModenaMonza e della Brianza
NapoliNovaraNuoroOgliastra
Olbia-TempioOristanoPadovaPalermo
ParmaPaviaPerugiaPesaro e Urbino
PescaraPiacenzaPisaPistoia
PordenonePotenzaPratoRagusa
RavennaReggio CalabriaReggio EmiliaRieti
RiminiRomaRovigoSalerno
SassariSavonaSienaSiracusa
SondrioTarantoTeramoTerni
TorinoTrapaniTrentoTreviso
TriesteUdineVareseVenezia
Verbano-Cusio-OssolaVercelliVeronaVibo Valentia
VicenzaViterbo 
Share